Heritage 4/2013

Heritage Magazin“Restorations and frame reproductions in traditional work. Read full article HERITAGE 4/2013

Tocco d’oro: la foglia di oro zecchino

Julia Markert – restauro, doratura,  cornici

Il nostro laboratorio si occupa da più di 15 anni  prevalentemente di restauro di oggetti dorati e della produzione di cornici nell’ambito dell’antiquariato e modernismo, dalla cornice elaborata ed importante, alla specchiera individuale per l’arredo. La nostra clientela internazionale sceglie tra una vasta gamma di cornici e specchiere, seguendo il proprio gusto. La finitura in oro zecchino, ossia l’applicazione della foglia d’oro a 22 Kt dà alla cornice la giusta luce ed eleganza. La nostra specializzazione consiste nell’esecuzione di una patinatura particolare e complessa e in una singolare preparazione del sottofondo ai fini di ottenere la cosidetta crettatura dell’oro. Questi procedimenti peculiari danno un maggiore risultato della doratura, rendendo gli oggetti più autentici possibile.

da “Lusso e Mercati” – 04 Settembre 2007

Legno Dorato

Julia Markert ha un laboratorio nel cuore di Firenze dove dora il legno, soprattutto cornici.
Arrivata in città per imparare l’italiano e con l’intenzione di restarvi solo tre mesi, ha stabilito invece nel capoluogo toscano la sua dimora.

Una casa in campagna, un laboratorio in proprio, dove non si confezionano scarpe ma si dora il legno; cornici antiche e nuove, soprattutto, ma anche mobili. A Firenze, inizialmente, doveva restare solo tre mesi per imparare la lingua, poi i mesi sono diventati anni: quelli della scuola di restauro e quelli della pratica in una bottega del centro come lavorante, passaggio obbligato prima di spiccare il gran salto. “Mettermi in proprio ha comportato qualche sacrificio”, ammette Julia. “C’era da trovare il fondo commerciale e poi da districarsi nella burocrazia. Quanto alla clientela, me la sono procurata porta a porta. Credo di aver girato  tutti gli antiquari di Firenze, presentandomi di persona per chiedere se avevano lavoro da darmi. Stesso iter ad Amburgo, la città dove sono nata, e a Londra. Insomma, con qualche sacrificio alla fine ho ingranato”. Anche nel suo caso, l’amore per l’Italia sembra di quelli destinati a durare e pazienza se non ci sono amori d’altro genere,  per il momento a completare il quadro. Già così sembra perfetto.

Dalla rivista “Mercedes -  la rivista delle idee in movimento” n.3 del Settembre 2002

Il Tocco d’Oro

I dipinti sono sempre pezzi unici, soltanto la cornice adatta li valorizza veramente, perciò deve essere scelta in maniera corretta.

Dalla rivista “Country Homes” n. 3 Settembre, Ottobre, Novembre 2006

Lingua