La tradizione dell’arte artigianale nelle mani d’oro di Julia Markert

L’arte del corniciaio e doratore fa parte di una tradizione secolare, la quale aura si respira ancora oggi nei vari vicoli rinascimentali della metropoli culturale ed artistica di Firenze.
Proprio qui, nella Via Romana al numero 72R, nelle vicinanze del Palazzo Pitti, potete trovare l’Atelier dell’Amburghese Julia Markert.
Esattamente 20 anni fa, è arrivata a Firenze subito dopo la Sua maturità del liceo classico.
Il suo talento e marcato interesse si fanno sempre più forti sin dal primo momento in Italia per poi rinforzarsi profondamente.
Ai due anni di studio e apprendimento all’Accademia per l’ARTE E RESTAURO di Palazzo Spinelli sono seguiti diversi anni di approfondimenti e tirocini in alcune botteghe tradizionali e rinomate per restauro, doratura e decorazione.
Alla fine del ’94, Julia apre per la prima volta la Sua attività come doratrice e corniciaia in un piccolo cortile verde a ridosso del Giardino di Boboli.
Negli ultimi 15 anni si è fatta conoscere sul mercato internazionale dell’Arte fra antiquari, Gallerie, Musei e collezionisti e si è creata una Sua nicchia di eccellenza nel settore della riproduzione della cornice.
Julia Markert non si dedica solamente a recuperare gli oggetti d’Arte oppure a dare loro il giusto equilibrio con l’adeguata cornice, ma il Suo vero ed accurato interesse è di non far morire queste vecchie tradizioni dell’artigianato.
Quello che rende le sue opere e creazioni cosi uniche è l’autentico e tradizionale procedimento nella lavorazione dei materiali e delle procedure.

Julia Markert

Lingua